Biometano


AMBITI

Biometano e Mobilit Sostenibile Bioenergia

Lo sviluppo della filiera del biometano è oramai una realtà che offre prospettive di business sempre più interessanti.

SAPIO mette a disposizione il proprio know-how e l’esperienza nel settore del biometano per aiutare le aziende agricole e le realtà industriali ad entrare nella filiera della produzione di biometano avanzato e ad ottenere i CIC. La nostra offerta comprende tutto ciò che è necessario per passare dalla produzione di biogas alla produzione di biometano, alla sua distribuzione.

SAPIO affronta i progetti per la produzione di biometano in modo sistematico: la base di partenza è uno studio di fattibilità tecnico-economica che comprende non solo le valutazioni di investimento per la parte impiantistica, ma anche un supporto per individuare il miglior piano di cambio di alimentazione dei digestori e giungere alla fornitura “chiavi in mano” di tutte le apparecchiature necessarie per produrre biometano. Tutto questo minimizza i rischi del produttore di biogas, poiché SAPIO si pone come interlocutore unico tra l’uscita del digestore, quindi la flangia del biogas, e l’immissione del biometano nel mercato dell’autotrazione, al fine di permettere al produttore l’ottenimento dei CIC.

I PRINCIPALI VANTAGGI DI AVERE UN INTERLOCUTORE UNICO 

Sapio è in grado di:

  • realizzare l’impianto di upgrading con le tecnologie più avanzate, che garantiscono un elevato grado di purezza del biometano, essenziale nel caso di successiva liquefazione;
  • realizzare e gestire l’impianto criogenico per la liquefazione, il ritiro e la distribuzione del biometano avanzato, unica alternativa all'immissione in rete del gas;
  • offrire una soluzione sostenibile, sicura e affidabile sul lungo periodo;
  • fornire soluzioni contrattuali flessibili e personalizzabili;
  • velocizzare il time to market;
  • agevolare l’accesso agli incentivi e la bancabilità del progetto;
  • semplificare l’operatività ottimizzando le attività legate alla produzione di biogas e di biometano;
  • ridurre il carico di attività burocratiche per il produttore di biogas.

COME SI OTTIENE IL BIOMETANO

Per ottenere il biometano è infatti necessario raffinare e purificare il biogas proveniente da biomasse. Questo processo consta di tre fasi:
  • l’upgrading: il biogas proveniente dalla digestione anaerobica viene purificato attraverso la rimozione di impurezze, umidità e CO2 per ottenere biometano gassoso puro;
  • la liquefazione: il biometano gassoso entra nel liquefattore, uno scambiatore di calore, dove grazie all’impiego di azoto liquido raggiunge la sua temperatura di condensazione;
  • lo stoccaggio e la commercializzazione: il biometano liquido viene distribuito con autocisterne criogeniche dedicate presso le stazioni di rifornimento.
Riguardo alla fase di liquefazione, SAPIO offre due principali tecnologie in base alle caratteristiche e alla dimensione dell’impianto. Una prima soluzione è chiamata a “ciclo aperto” e prevede l’impiego di azoto liquido in uno scambiatore di calore in controcorrente. Lo scambio termico tra i due fluidi genera la liquefazione del biometano e l’evaporazione dell’azoto, che ritorna in atmosfera senza impatti ambientali. La seconda consiste in una liquefazione meccanica a “ciclo chiuso” tramite impianto di compressione ed espansione.
Il biometano liquido è stoccato in serbatoi criogenici e infine distribuito nelle stazioni di rifornimento per essere immesso in commercio.


Per lo sviluppo di un progetto è indispensabile che tutte le realtà coinvolte portino le proprie competenze e le esperienze maturate in anni di attività: Sapio offre la garanzia di una realtà solida, che opera con successo nel mercato dei gas tecnici da oltre 95 anni e che crede fermamente nella responsabilità sociale d’impresa, nella collaborazione, nella ricerca e nell’innovazione continua e costante.

vuoi saperne di più sull’argomento?
Energia e mobilità sostenibile


© 2015 SAPIO Produzione Idrogeno Ossigeno Srl P.I.v.a: 10803700151